INDIZIO:
Trame d'Autore

Calendario Pirelli 2016: l’eros dell’anima batte le solite curve!

teaser del calendario pirelli 2016

teaser del calendario pirelli 2016

Se vi aspettate le bellissime foto di corpi femminili nudi o semi-velati di sempre, siete fuori strada, anzi, fuori epoca: per l’edizione 2016 il calendario Pirelli, nella sua solita tiratura limitata destinata a VIP e clienti importanti dell’azienda, punta diritto all’erotismo vitale di donne che non hanno da temere la concorrenza dell’orda di fondoschiena torniti e seni prosperosi che invadono l’editoria on e off line.
Qui si parla di una fotografa (la prima donna in 25 anni a realizzare il calendario Pirelli), Annie Leibovitz, che ritrae 13 donne famose per il proprio lavoro in settori diversi: dalla commedia alla filantropia, allo sport all’arte. La bellezza femminile non è più quella della sensualità carnale esibita in foto artefatte, ma si anima di passione, talento, tenacia, conquiste, vittorie, in una parola, di autenticità.
Lo storico e pensatore Theodore Zeldin ha detto che ottenere un autoritratto autentico nella società attuale dell’immagine e dei social network in cui ognuno ‘falsifica’ la propria vita patinandola per apparire al meglio è l’impresa più difficile in assoluto.
Ecco che, con l’intensità dell’occhio della Leibovitz, le 13 donne si raccontano liberamente e si espongono, in due casi, senza abiti: solo Serena Williams e Amy Schumer sono ritratte in lingerie. Nella foto di dicembre – perfetta per il gran finale dell’anno – la Schumer posa casualmente in lingerie e tacchi a spillo, tenendo in mano una tazza di caffè macchiata di rossetto e con uno sguardo irriverente verso la macchina fotografica che dice “Si? Desidera?”.
Si ha l’impressione che la fotografa abbia scattato senza preavviso, in un momento di pausa, quasi uno scatto rubato. E’ un po’ come spiare dal buco della serratura: lo si fa alla ricerca di autenticità.

In una conferenza stampa la Leibovitz dice “L’idea era che lei fosse l’unica a non avere ricevuto la comunicazione di presentarsi vestita”. La Schumer ha postato la foto su Instagram con la dida “Beautiful, gross, strong, thin, fat, pretty, ugly, sexy, disgusting, flawless, woman. Thank you Annie Leibovitz!”.
Autenticità, non-solo-estetica, intensità, passione: che sia iniziata una nuova era, anzi una nuova primavera, per l’erotismo? Stanchi e annoiati da tanta ‘carne in vetrina’ (a volte anche finta), questa volta ci lasciamo travolgere dalle emozioni. Quelle autentiche. Grazie, Pirelli!

Le tredici donne fotografate per il calendario Pirelli 2016, ognuna speciale a modo suo, sono: Yoko Ono, Patti Smith, Serena Williams, Yao Chen ambasciatrice cinese dell’UNHCR, la top model russa Natalia Vodianova fondatrice dell’organizzazione filantropica Naked Heart RussiaKathleen Kennedy presidente della Lucasfilm, la collezionista e mecenate nonchè presidente emerita del Moma Agnes Gund, l’opinionistaFran Lebowitz, la presidente di Ariel Investment Mellody Hobsone la regista Ava DuVernay, la giovanissima blogger Tavi Gevinson, l’artista iraniana Shirin Neshat e l’attrice comica Amy Schumer.

Lascia un Commento

Per aggiungere un tuo "filo" con un commento agli Indizi devi effettuare l'accesso.