INDIZIO:
La trama di Angélique

Milano: (no) Sex and the City. N.5

Angélique DeVil svela i retroscena della vita ‘piccante’ milanese che cerca di divincolarsi quotidianamente dalla pesante coltre di perbenismo e, per fortuna, a volte ci riesce.
Con la massima discrezione su nomi e personaggi, anche noti, Angélique racconta la vita in una boutique dedicata al lusso dell’erotismo nel centro della Milano ‘bene’, un osservatorio privilegiato sul lato nascosto della città.

L’amore vero non ha limiti di tempo. Si, neanche a Milano!

“La risata è senza tempo, l’immaginazione non ha età, i sogni sono per sempre”.

Quando li ho visti entrare in boutique non ho potuto fare a meno di notare l’energia che emanavano insieme. Lui alto e snello, un uomo affascinante di oltre sessant’anni con un sorriso che partiva dalle rughe agli angoli degli occhi per esplodere sulle labbra mentre guardava con adorazione lei, la sua compagna, una donna dalle forme abbondanti, sui sessant’anni, che non perdeva occasione per ridere con lui e condividere ogni emozione. “Ora qui ci divertiamo!” gli ha detto ad alta voce, pregustando l’esperienza di shopping ‘piccante’ e mi ha salutata con quel volto solare incorniciato da una chioma bruna che ricadeva su un decolleté generoso portato con disinvoltura, come il resto del corpo.


Ha guardato con ammirazione la lingerie esposta “Bellissimi capi, ma ora non ho voglia di sforzarmi di entrare in qualche reggiseno. Magari dopo. Ora vogliamo vedere tutto il resto… Ci accompagna per un giro di perlustrazione?”. Il tour tra accessori sensuali, creme erotiche e toys si è rivelato un viaggio nell’entusiasmo di due bambini che si guardavano negli occhi con una complicità ammiccante e sbarazzina, senza alcuna malizia, e si è concluso con un tavolo pieno di oggetti che mi apprestavo ad impacchettare davanti a quella coppia dalla vitalità contagiosa. E con un regalo per me: la loro storia. “Sa, se noi siamo così felici da sembrare due matti, c’è un motivo.” Ha esordito lui, guardandola come per chiedere il suo consenso a proseguire nel racconto. Si erano conosciuti da ragazzi verso i diciotto anni, un amore folle che però era stato troncato dalla partenza di lui per l’università in un’altra città lontana. Altri tempi e troppo giovani per potersi frequentare liberamente, si sono persi e ognuno ha proseguito con una vita diversa fatta di matrimonio e figli con compagni diversi. Eppure, quando lui è rimasto vedovo il primo pensiero è volato a lei e ha provato a rintracciarla, scoprendo che la sua amata era separata e… libera. Nel ritrovarsi dopo così tanto tempo hanno ritrovato anche il loro amore, che era rimasto intatto, come sospeso, senza gli affanni della quotidianità e della vita familiare: puro e pronto ad esprimersi libero da ogni vincolo.
Da allora non si sono più lasciati e si sono ripromessi di vivere ogni momento con intensità per rispettare la forza di quell’unione predestinata che ha resistito al tempo e ai ‘casi della vita’ che forse tanto casuali non sono.
Nel vederli uscire con  i due shopper carichi di nuovi momenti promettenti da condividere non avevo più dubbi. Se si ha il coraggio di seguirlo, l’amore a volte scrive fiabe bellissime. Si, persino a Milano.

faaa823d1b9cda91e8291f08c0e6bb98

bitcoin bitcoin-donation Un piccolo pensiero per la mia Anima Libera?
Libera donazione in Bitcoins all'indirizzo: 126BzU7miMqyfJvVfHfya9s6b6TUk8VEMf

Lascia un Commento

Per aggiungere un tuo "filo" con un commento agli Indizi devi effettuare l'accesso.