INDIZIO:
La trama di Angélique

Il burqa italiano: il costume da bagno in sauna. E’ ora di spogliarsi!

…entrare nelle terme lasciando il corpo nudo ai vapori e ai calori” (Galeno, il famoso medico imperiale di Marco Aurelio)

Entro in un lussuoso (e costoso) centro Wellness di Milano e, nel consegnarmi accappatoio, telo e ciabattine, l’addetta mi avverte che in sauna è obbligatorio indossare il costume. Ebbene si. Anche l’Italia ha il suo ‘burqa’, persino Milano, nel 2014. Per casi di ‘pudore pubblico’ come questo diffusi nella nostra penisola porto sempre in borsa biancheria intima in cotone, leggermente abbondante, in modo che il tessuto non aderisca troppo alla pelle quando esposta a temperature elevate: ci tengo alla salute delle mie parti intime! La perversione del pudore nelle saune italiane consente però alle donne di indossare bikini con reggiseno push-up e brasiliana, per giunta ricoperti di paillettes: l’obiettivo è non mostrare le nostre parti ‘oscene’, con buona pace delle sostanze tossiche che questi indumenti rilasciano con il calore.

sauna_big

Sono stata invece rigidamente rimproverata dal proprietario di un hotel altoatesino per essere entrata in costume nella sauna (credevo che essendo in Italia…): perché in tutti i paesi di lingua tedesca, Trentino Alto Adige inclusi, come nel nord Europa, in sauna si entra nudi, con differenze su saune miste, separate, o per famiglie, da paese a paese. Non occorre essere necessariamente naturisti o nudisti: il principio alla base della sauna, e più in generale di tutti i bagni di calore, consiste nell’esposizione diretta della superficie corporea al calore e al vapore. Usufruire del trattamento avvolti in teli o indossando un costume sarebbe come prendere il sole in spiaggia completamente vestiti, in pratica, vuol dire vanificarne gli effetti.

sauna-1

E’ bene chiarire agli italiani con costume in sauna (che evidentemente risentono ancora dell’influenza del Cristianesimo dal lontano 320 d.C., quando i Cristiani dell’Impero Romano riuscirono far proibire definitivamente l’accesso delle donne alle Terme per impedirvi la promiscuità), che la sauna è un luogo di ‘purificazione’ e relax con delle regole precise. E che la nudità qui non è oscenità, né tantomeno provocazione sessuale.

1890_Lawrence_Alma-Tadema_-_Frigidarium

Se non vi sentite a vostro agio con il vostro corpo (né con quello altrui) la soluzione è semplice: non fate la sauna. E non inquinate questo luogo puro con i vostri ‘costumini’ sintetici e pensieri peccaminosi. Ve ne saremo grati in molti.

"Tepidarium" Lawrence Alma Tadema (1836-1912)
“Tepidarium” Lawrence Alma Tadema (1836-1912)
bitcoin bitcoin-donation Un piccolo pensiero per la mia Anima Libera?
Libera donazione in Bitcoins all'indirizzo: 126BzU7miMqyfJvVfHfya9s6b6TUk8VEMf

Lascia un Commento

Per aggiungere un tuo "filo" con un commento agli Indizi devi effettuare l'accesso.